Un post del passato: Opinioni e critiche prodotti per bambini

 Dopo 2 anni di utilizzo di prodotti per bambini sono diventata, oltre che esperta anche una critica appassionata. Mi piacerebbe far arrivare i miei consigli, e anche i vostri, alle ditte produttrici di questi prodotti, per fare in modo che un'esperienza diretta sul campo possa essere d'aiuto a loro per creare prodotti di qualità, e a noi, per spendere meglio il nostro denaro e avere anche una "vita di mamma" un pò più pratica...

Inizio io:

Borraccia chicco: quella che si smonta in tre parti. Ecco, dovrebbe essere smontabile per pulirla,ma spesso di divide in 3 mentre è piena d'acqua, succo o latte con le conseguenze che potete immaginare. Per favore, ridate uno sguardo agli avvitamenti.

Produttori pannolini: ho scelto i pannolini usa e getta rispetto a quelli lavabili per questioni di praticità ma so che ogni pannolino gettato nella spazzatura è un contributo all'inquinamento e sebbene io faccia la raccolta differenziata della plastica, perchè non prevedere un tipo di involucro biodegradabile per i pacchi di pannolini invece di quella busta super plasticosa?

Produttori di passeggini: Perchè non rendere più facile la vita a noi mamme plastificando il parapetto del passeggino con un tessuto impermeabile o comunque facile da pulire con un fazzoletto? Ogni volta che esco con mia figlia guardo il passeggino e le innumerevoli "patacche" di unto di pizza o gelato al cioccolato e ogni volta devo staccare il pezzo, lavarlo e farlo asciugare. 

Tutti i passeggini, indifferentemente dal prezzo, dovrebbero prevedere l'aggancio fronte mamma. Perchè se uno non può spende una tot cifra deve condannare il proprio figlio a prendersi tutto il vento in faccia nelle fredde giornate d'inverno?

Produttori di seggioloni: Dovreste prevedere nel seggiolone l'aggancio per una specie di "mantellina" per coprire e gambe del bimbo perchè irrimediabilmente, se gli metti il bavaglino tipo camicia di forza, stai pur certo che si unge i pantaloncini.

Produttori di pannolini a mutandina: il fatto di non avere gli strappi rende impossibile la chiusura del pannolino quando è pieno di pupù. Gettarlo nella spazzatura senza farlo aprire ha una probabilita di 1:100.

Produttori abbigliamento: le etichette indicanti marca e taglia dovrebbero essere tassativamente di materiale non URTICANTE! Non è possibile che ogni volta ci si debba mettere ad eliminare ogni singolo pezzettino di etichetta con le forbici perchè anche un minuscolo millimetro causa pruriti peggio che se fosse carta abrasiva!

Per ora mi vengono i mente questi suggerimenti.
E voi? Avreste qualcosa da dire ai produttori di prodotti per bambini?(scusate il gioco di parole)

EDIT:Per dare visibilità ai vostri commenti copio qui i vostri consigli:


Produttori di giocattoli per bébé: perchè non confezionarli in modo che siano in ambiente sterile? Se sono in giro e compro un giocattolino per la bimba mi piacerebbe poterglielo dare subito senza pensare ai milioni di mani che li hanno toccati! (antonella)- Io aggiungo lo stesso consiglio anche per i biberon (capita di doverne comprare uno al volo ma non si può utilizzare prima di averlo sterilizzato.


Fettine aromatiche OVVERO Ciccia saporita

                                                     (Nella foto le fettine sono ancora da cuocere)

Avete mai pensato a come poter cucinare delle fettine ai vostri bimbi, ma anche per voi e vostro marito, che non rimanessero secche, insipide e banali?
Bene. Anche io.
E così ho inventato questa ricettina. Prendete nota:

INGREDIENTI:
-fettine
-pangrattato o meglio ancora pancarrè tritato
-un pezzetto di aglio
-prezzemolo
-parmigiano
-succo di limone (facoltativo)
-un pizzzico di sale
-pepe (facoltativo)

Unite tutti gli ingredienti nel robot da cucina e tritate il tutto finemente. Le quantità sono a vostra discrezione, mi raccomando abbondate con il prezzemolo. 
Ora oliate leggermente le fettine e passatele nella panure ottenuta schiacciando bene.
Cuocete le fettine in padella con un filo di olio, non devono friggere.
Gustatele e poi ditemi se vi sono piaciute.
Sono sicura che i vostri bimbi gradiranno molto!

Primissa volta dalla parrucchiera

Mia figlia è entrata ufficialmente nel club delle signorine. 
Per la prima volta, due giorni fa, è stata dalla parrucchiera. 

Erano mesi che parenti, amici e passanti mi davano il tormento, dicendomi che a tutti i costi dovevo tagliarle i capelli, che così si rinforzano ma io non ho voluto cedere finchè tutti ,consci del fatto che io e solo io prendo decisioni e non sto alla mercè di altrui consigli, mi sono fatta "coraggio" e l'ho portata nel "salone da signora".

Facciamo progressi

Continua la saga dello spannolinamento. 
Siamo a buon punto: le pipì "involontarie" si sono ridotte a 3 al giorno e addirittura ieri notte Puzzettona si è svegliata DA SOLA, è scesa dal letto ed è andata in bagno (con me al seguito) a fare pipì. 
La nottata è poi proseguita con altri colpi di scena. Alle 2 la birba ha deciso di dormire nel suo lettino, alle 2.05 di tornare nel lettone, alle 5 di vedere i cartoni animati sul divano con me e il Babbo, alle 5:10 che si era fatta una certa e che era ora di tornare nel lettone, poi di nuovo nel lettino e dopo svariati rotolamenti e zuccate alle sbarre di legno è riuscita ad addormentarsi (con saltuari risvegli a suon di "Mamma?" per vedere se per caso non me l'ero data a gambe). 

Strano ma vero non sono neanche tanto stanca questa sera, e si che di cose ne ho fatte: dopo aver spicciato tutta casa mi sono presa la briga di staccare tutte le tende, lavarle, riattaccarle e, siòri e siòre, di preparare l'impasto della pizza (trangugiata da suoceri e cognati autoinvitati a cena).

 E' un pò che non vi racconto di come cresce la bimba:
sta facendo "passi da gigante" anche se di parlare...uhm..niente da fare. 
Sa dire solamente: mamma, babbo, tette (cane), memma  (il nostro cane di nome emma), a volte nonna e zio.Ah, dimenticavo, a volte anche "p-p"(pipì, senza vocali).
In compenso ha l'abilità di una scimmia. Si arrampica ovunque: l'ho trovata in piedi sul tavolo, sul davanzale della finestra (chiusa, e poi per fortuna siamo al pian terreno), a cavalcioni sul bidet mentre cercava di lavarsi dopo essersi fatta la pipì addosso, sul wc divertendosi a tirare lo sciacquone. 
E che dire poi del ballo. Non c'è canzone che non la faccia dimenare, in particolare Impazzisce per waka waka, tanto da poterla sentire in loop all' infinito. Balla a ritmo "perfetto"  e prova anche a saltare ed è divertente perchè lo fa con un piede solo, lasciando l'altro ben ancorato al terreno. Uno spasso!
Adora lavarsi i denti nel suo lavandino personale: il bidet. Possibile che a nessuno sia venuta la felice idea di fabbricarne uno con il coperchio o chessò, con lucchetto anti-apertura del rubinetto? Da quando ha imparato ad usarlo il nostro bagno è un acquitrino. Credo che tutta l'acqua assorbita dalle fughe delle mattonelle sarà terreno fertilissimo per l'umidità di risalita invernale!

Un'altra capicità che sta sviluppando è l'emulazione, una capacità pericolosissima se sottovalutata. 
L'ho vista lavarsi la testa sotto il getto del bidet (di nuovo!) mentre io mi lavavo i capelli nel lavandino; l'ho vista estrarre una sigaretta dal pacchetto, tenerla tra pollice e indice e soffiare imitando il Babbo che fuma, e poi l'ho vista sputare nel piatto il cibo, dopo aver visto il suo raffinatissimo Babbo sputare un nocciolo di oliva.
Dicevo che la lingua ancora non si è sciolta come dicono qui in paese ma a versi fa invidia ad un mimo. 
Se le chiedi:"dov'è matta la nonna?" (ogni riferimento è puramente intenzionale)
ti indica la testa con il ditino
Se le dici "Ma come si fa? Ma come si fa!?"
unisce le mani e le scuote.
Se le dici "ma che stai dicendo?"
unisce le dita della mano e fai il classico verso del "ma che vuoi?"
Se le dici "che puzza!"
si stringe il nasino.
Non dimentichiamoci poi il "gesto dell'ombrello" anche se non so da chi l'abbia imparato (uhm, qualche idea ce l'ho...).

E' incredibile quanto cresce in fretta, e quante cose capisce nonostante non sia ancora in grado di esperimersi a parole. E poi è di una dolcezza unica, affettuosa, coccolona...quando mi cinge da dietro mentre sono seduta e sprofonda le sue guanciotte nelle mie, mi prende anima e corpo...
L'amore che si prova per un figlio non lo si prova per nessun'altra persona al mondo...




Piccola peste cresce...

Ancora di spannolinamento: Puzzettona alterna fasi di pozzanghere a quelle del vasino. Non mi lamento, tutto sommato procede bene, nonostante  la mia schiena reclami per tutte le volte che si deve piegare per poter raccogliere la pipì da terra. A un anno e 22 mesi non posso pretendere molto di più.

La suddetta ha imparato a relazionarsi con i suoi coetanei e anche qui oscilla tra le due fasi, prenderle e darle. Quando le prende non reagisce e piange. Quando le dà,  e questo succede da 2 giorni a questa parte, è quanto di più feroce possa esistere. E' veramente indiavolata. L'altro ieri una mia amica mi ha lasciato la figlia per un paio d'ore. Qualche minuto in più e mia figlia le avrebbe fatto lo scalpo!
Con i bimbi aggressivi si ritira nel proprio guscio e talvolta scoppia a piangere e va a rintanarsi nel suo passeggino. Con gli altri diventa manesca e possessiva. I suoi giocattoli sono suoi e basta, non ci sono discussioni,  pena una cinquina a mano aperta!
Da una parte sono contenta che impari a farsi rispettare, è frustrante vederla piangere se un bimbo la strattona o le toglie un gioco di mano...

Recent Posts

Cerchi altri post?
Clicca su "post più vecchi" alla fine di ogni pagina